Apple e Google indagati per i problemi relativi alla privacy

 

I rappresentanti di Apple e Google sono stati interrogati dal Senato degli Stati Uniti in merito all’uso dei dati di localizzazione attraverso i dispositivi mobile (iPhone e smartphones Android).

In seguito alle rivelazioni che iPhone e i dispositivi Android memorizzano tutte le informazioni riguardo i nostri movimenti, i governi di tutto il mondo stanno valutando se le leggi sulla privacy offrono abbastanza protezione agli utenti finali.

Il senatore statunitense Al Franken ha affermato che gli utenti avevano il diritto fondamentale di essere a conoscenza quali informazioni personali erano salvati dai dispositivi.

L’udienza è stata indetta dal senatore Al Franken che ha affermato di voler trovare un equilibrio tra il diritto alla privacy e alla crescente quantità di informazioni personali a disposizione delle grandi aziende.

Il senatore ha affermato:

Penso che gli utenti finali abbiano il diritto di essere a conoscenza di quali dati vengono raccolti e di decidere se vogliono condividerli, con chi e quando.

[via]

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Generale e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...